La Valle del Rodano in Virginia

Quando nel 1919, tramite il XVIII emendamento, negli Stati Uniti venne sancito il bando sulla fabbricazione, vendita, importazione e trasporto di alcol (conosciuto con il termine: Proibizionismo) lo stato della Virginia fu quello più duramente colpito. Dopo 17 anni dall’abrogazione di questa rivelatasi inutile legge erano rimasti solo 15 acri (6 ettari) vitati. Solo nel 1970 qualche coraggioso winemaker si è riaffacciato seriamente nella terra in cui i coloni di Jamestown nel 1619 avevano impiantato le prime viti convinti che la Virginia sarebbe diventata una delle principali fonti di vino per l’Impero britannico.

Dennis Horton fu uno di questi. Imprenditore ma prima di tutto amante del vino, Dennis e la moglie Sharon fondarono Horton Vineyards nel 1983 impiantando un piccolo vigneto nella sua casa di Madison County in Virginia (da non confondere con quella che ispirò il film “I ponti di Madison County” che si trovava invece in Iowa). Dopo alcune sperimentazioni capì che il clima della regione particolarmente umido e caldo durante l’estate, con autunni piovosi e inverni rigidi, favoriva la coltivazioni di uve con bucce spesse e resistenti a grappolo spargolo, così si concentrò sulle varietà provenienti dalla Valle del Rodano, da Condrieu e Château Grillet, in particolare il Viognier.

Pochi produttori americani in quel periodo si cimentavano nella coltivazione di questa uva ma quei pochi, specie in California, ne parlavano con crescente entusiasmo Ma furono gli aromi di pesca, caprifoglio, albicocca, dolci fiori di primavera e i sapori di succulenti frutti estivi che compongono un vino bianco ricco, cremoso, a far innamorare definitivamente Dennis tanto da convincerlo a coltivare principalmente questa varietà insieme a piccole quantità di Marsanne, Mourvedre, Cabernet Franc, Syrah e l’autoctono Norton. Nel 1988, con l’acquisto di 55 acri (22 ettari) parte ufficialmente l’avventura della Horton Vineyards che portò ad avere nel 1991 la prima produzione e nel 1992 la costruzione di una nuova e innovativa cantina sotterranea con soffitti a volta e una splendida sala di degustazione con vista sulle Blue Ridge Mountain. Il successo e i risultati sorprendenti ottenuti dai suoi vini all’interno del paese hanno dimostrato che la scelta delle uve è stata quella giusta. Ma Dennis Horton e il suo winemaker Michael Heny non si fermano qui. Continueranno ad esplorare nuove varietà convinti che la loro terra possa ancora dare il suo meglio. E loro vogliono produrlo.

Monticello Viognier 2013
Virginia White Wine Monticello AVA – 13,5% vol – 20 $
Si presenta con un giallo paglierino splendente al bicchiere. Al naso offre piacevoli sentori di frutta esotica, ananas in particolare e pesca, floreali di mughetto, ginestra, poi miele e leggera nota fumé. Elegante e corposo al palato con acidità e sapidità minerale perfettamente bilanciate dalla morbidezza. Lungo il finale fruttato.

Horton Vineyards
36399 Spotswood Trail
Gordonsville, Virginia 22942
Tel. 001 8008294633
www.hortonwine.com

Recent Posts

Leave a Comment

19 − 3 =