The next generation of Virginia wine

Durante un wine tour in Virginia ho avuto modo di incontrare molti viticoltori competenti e con una grande passione e per questi motivi terribilmente ambiziosi. Rutger de Vink è uno di questi.

“Ho deciso di rimanere in un luogo dove si sono fatti dei buoni vini, ma nessuno ne ha fatti di grandi viagra no prescription. Mi piace quando dicono che non si può fare”, afferma. Rutger, di origini olandesi, si dimostra subito una persona coinvolgente e piena di energia. Trasferito nel New Jersey con tutta la famiglia frequenta le scuole superiori e la Colgate University prima di entrare nei Marines e servire in Somalia. Nel 2000 decide che il vino è la sua vita. Inizia a lavorare per realtà locali e mentre impara a fare vino cerca il luogo ideale dove iniziare, un giorno, a produrre qualcosa di suo.

Sa che per ottenere i risultati migliori deve piantare i vigneti su pendii ripidi per scongiurare accumuli di acqua e umidità. I suoli dovevano poi essere ghiaiosi e granitici per dare maggiore energia minerale alle uve e garantire livelli alti di sapidità nei vini. Grazie ai consigli del suo amico Kees Van Leeuwen, consulente viticolo di Château Cheval Blanc a Saint-Emilion, identifica il terreno con tali caratteristiche a Delaplane nel 2004, dove fonda RdV Vineyards.

La proprietà è situata su una delle colline pedemontane delle Blue Ridge Mountains, 40 ettari di terreno in origine dedicato solo all’allevamento del bestiame. Alla vite riserva 6,5 ettari su cui mette a dimora Cabernet Sauvignon (40%), Merlot (40%), Petit Verdot (12%) e Cabernet Franc (8%). La cantina viene costruita in profondità sotto i vigneti, con la roccia a vista in parte del perimetro. Qui maturano in barrique nuove di rovere francese, le due produzioni, Lost Mountain (64% Cabernet Sauvignon, 36% Merlot) e Rendezvous (44% Merlot, 24% Cabernet Sauvignon, 20% Petit Verdot, 12% Cabernet Franc) che insieme arrivano a una produzione totale annua di 21.200 bottiglie.

Lost Mountain 2010 ha un bel colore rubino luminoso. Al naso intense note minerali e di frutta rossa e nera. Fresco al palato con sorprendenti tannini vellutati. Vino equilibrato, elegante e raffinato con grande potenziale di invecchiamento.

Rendezvous 2010, Rubino intenso al bicchiere. Emana aromi di prugna, liquirizia ed erbe essiccate. Gusto ricco, armonico, con un finale leggermente tostato e di cioccolato.

Rutger ama far assaggiare i suoi vini alla cieca. A fianco dei suoi ci versa un Caymus Special Selection 2010 e un Bolgheri Sassicaia 2010, tanto per fare qualche confronto.

RdV Vineyards
2550 Delaplane Grade Road
Delaplane, Virginia 20144
Tel. 001 540 3640221
www.rdvwineyards.com
rdv@rdvvineyards.com

Recent Posts

Leave a Comment

1 + eight =